Pennelli

Giorgio MorandiNatura morta ∙ 1960 · Museo Morandi · Bologna

Accanto a un orizzonte domestico, Morandi raduna vecchi recipienti selezionati con cura: indeboliti dall’incuria, scorticati dalla polvere, questi oggetti riacquistano un vigore nell’incarico di dare un corpo al tempo. Il pittore sotterrava i suoi pennelli in giardino quando erano consunti. Può sembrare una bizzarria, ma si tratta di un delicato gesto d’attenzione. La cura per le cose muove anche dalla consapevolezza della loro fine. L’infanzia in tasca, un minuto speso a raddrizzare un chiodo piegato. Graziano Spinosi