Nevicava

Quartetto Italiano
Franco Rossi · Piero Farulli · Elisa Pegreffi · Paolo Borciani

Dicembre, primi anni anni ottanta. A Faenza, in una chiesa sconsacrata, si tenne l’ultimo concerto del Quartetto Italiano. La serata si concluse con l’esecuzione de La morte e la fanciulla, di Schubert. Un’interpretazione sublime, come sempre. Solo gli amici sapevano che quella sarebbe stata l’ultima esibizione dei musicisti. Nel momento più amaro di una carriera prodigiosa, e malgrado il secondo movimento, non fu concesso nulla all’emotività personale, alla stretta dei ricordi, al sentimento della fine. Una serata e una lezione di disciplina indimenticabili. Uscimmo dalla chiesa in silenzio, nevicava. Graziano Spinosi

Posteri

Roman Opalka · Autoritratti 1965|2011

Siamo i posteri di avi che furono posteri e avi di posteri che saranno avi: vite dedicate all’onere della riproduzione e dell’autoconservazione. Casi biologici costretti all’avvicendamento; scagionati dall’appartenenza a una specie solo nei sogni notturni, dove la volontà è abolita. Nessuna provenienza, nessuna destinazione. Graziano Spinosi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.