Contrappunto

Ron Mueck · Mask II · 2001-02 · S. Francisco Museum of  Modern Art

La crepa d’un intonaco, osservata un giorno per caso, può provocare il sogno notturno d’un terremoto. La memoria non fa sconti. L’impressione provocata da un nubifragio può stemperarsi nel sogno di un volo a corpo libero. La memoria si attiene ai fatti. A modo suo. Graziano Spinosi

Le saut dans le vide

Yves Klein · Le saut dans le vide · 1960

Come vede lo sviluppo dell’arte dopo Klein e anche dopo di lei? Non posso parlare del futuro. L’uomo camminerà sulla Luna, Marte. L’arte può finire. Non è una necessità, malgrado tutto ciò che ci raccontano: mangiare, dormire sotto un tetto, proteggersi dal freddo, sono cose importanti. L’arte serve sempre meno, rimpiazzata dagli ingegneri, dalla macchina. Guardi il Niente di Klein, l’idea d’infinito blu. Non un oggetto, né una forma. Più niente a che vedere con il consumo borghese, la bellezza legata a un oggetto vendibile. L’arte diventerà infinito, immensità, immateriale, filosofia. Intervista a Lucio Fontana in Art e Création · 1967

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.